Prepararvi

Registrazione di canto, letture e commento Venerdì della IV settimana di Pasqua 8 maggio 2020

Video della Messa

Commento in 3 SMS:

(Riporto qui il commento che inviamo con 3 SMS, a chi non ha altri strumenti tecnologici)

Buon giorno, Venerdì IV settimana di Pasqua Atti 13,26-33; Salmo 2; Giovanni 14,1-6. Il vangelo oggi ci dice che c’è una preparazione da fare. Perché serve una preparazione? Dalla Prima lettura si capisce, il fatto che Gesù pur se innocente viene condannato a morte, fa vedere come gli uomini, noi uomini a volte trattiamo la vita. Condanniamo un innocente, Magari è capitato anche a noi, che ci abbiano fatto cose difficili da dire, ingiustizie e soprusi ecc. ma può essere anche che noi, a volte senza accorgercene, abbiamo fatto qualcosa ad altri, pensando di saver ragione. Maldicenza, parlare alle spalle, ignorare, aggredire … sono tante cose che ci viene di fare contro gli altri. Ecco nel mondo c’è anche questo, l’uomo non sa trattare bene la vita, a volte la schiaccia e sopprime. Come fare? 

Gesù dice che deve preparare un posto, poi tornerà a prenderci, non credo sia solo un posto nel senso il paradiso dopo la morte, ma coinvolge anche una preparazione che riguarda noi. E infatti poi parla di “Via” per seguirlo. C’è una via che Gesù ci ha indicato, che è il suo stesso modo di vivere, il perdono, l’amore ai fratelli, la compassione per chi soffre, la solidarietà verso gli altri uomini … ci sono tante cose che vediamo se guardiamo alla vita di Gesù, cose che ci fanno capite cosa vuol dire che lui è la Via. A noi la vita e la verità piacciono, ma a volte la via non tanto, cioè la necessità che noi cambiamo, ci convertiamo. Infatti Gesù propone per prima cosa la Via. Serve che cambiate ci dice, e cambiate per diventare come me, seguendo la mia via, 

poi avrete vita e verità nella vostra vita. Qui c’è un elemento importante, che non ci viene facile, la situazione ci costringe ad una vita con tante privazioni. Queste privazioni, non sono solo scocciature e dolori, possono anche essere uno stimolo a vivere come Gesù, una occasione a farci guidare da Dio. Lui a volte ci dà delle povertà per farci crescere spiritualmente, cioè per farci lavorare sul nostro animo, emozioni e sentimenti profondi, quelli che riguardano l’attaccamento alla vita, alle cose, all’amore. Possiamo allora accogliere la presenza di Dio anche nella difficoltà. Come capiremo quali povertà e sofferenze vanno tolte e combattute e quali possono essere utili alla nostra fede? Gesù è la Via, lui può farci capire cose tenere e cosa evitare, cosa può portarci verso Dio e cosa no. Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *